Il mio viaggio comincia con una attesa.

Michele al Cristoforo ColomboNonostante l’aereo per Istanbul parta alle 13.35 mio padre ci sveglia alle sette e mezza del mattino, per fare le cose con calma. Fatto sta che alle 10 e qualcosa siamo in aeroporto, e l’aereo è già segnato in ritardo, bisogna però aspettare l’orario di apertura del check-in per annullarlo. Tempesta di neve su Istanbul, dicono. Fatto stà che dirottano un aereo da Pristina, carico a metà di passeggeri, a Genova, lì lo finiscono di riempire alle ore 19.30 e per le 23.30 siamo finalmente a destinazione. Michele è stato bravo, ha giocato con un bambino tedesco, poi con una peste trapanese e infine con una comitiva di ragazzine turche che se lo passavano come un bambolotto. Solo dopo la cena sulla turkish airlines si è addormentato. E a continuato a dormire anche una volta arrivati in aeroporto e dai voli internazionali bisognava passare ai voli domestic: ho corso con lo zaino in spalla, Michele in braccio, lasciandolo agli agenti della dogana per vidimare il passaporto e alla signorina della turkish che doveva farmi il check-in per Ankara. Sento che urlano “cocuk – cocuk” e telefonare, un ragazzo prende Michele-bello addormentato- dalle mani della collega e inizia a correre, io dietro, fino al gate per Ankara, lì una hostes si mette il cappotto e ci scorta, me e Michele, fino all’aereo. Per la seconda volta nella giornata io e Michele siamo in posti separati, mentre la prima volta le hostess parlavano solo albanese e turco e un incapibile inglese (almeno per me), e ci siamo messi vicino da soli, la seconda volta l’hostess turca ha interloquito per noi e un ragazzo cortese si è alzato. Poi ci ha anche portato lo zaino, perché il cocuk continuava a dormire anche arrivati ad Ankara. alle 2 di notte scopriamo che le valige sono rimaste a Istanbul e Michele si sveglia e piange, Enrico appena arriva si incazza con tutti i turchi in generale. Finalmente alle 3 di notte siamo a letto, tutti troppo stanchi per dormire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...