Ankara- Opera: Adob orkestra ve çocuk balesi

Ieri Michele ha avuto la febbre e pensavo che dovessimo rinunciare ad andare all’opera. Anche la nostra visita all’ambasciata rumena è stata posticipata a causa della malattia di Mattei. Poi questa mattina alle sei Michele ci ha tirato giù dal letto perché aveva fame! Dopo essersi mangiato pane morbido (un pane tondo tipo quello degli arabi ma molto, molto più morbido) con marmellata di albicocche e poi olio e sale, si è messo a saltare sul materasso che abbiamo in veranda. Tamam, si va a teatro all’ora. Nonostante avessimo il Tomtom ci abbiamo messo comunque un sacco a trovare il posto. Come si fa a trovare un teatro se prima bisogna entrare in un parcheggio dove fanno compravendita di auto usate? Comunque ci siamo arriavati. Nel foyer abbondano pupazzi o disegni che spaziano dalle figure del Karagöz (marionette tradizionali) a Winnie de phoo (tanto la Siae non vede).

Lo spettacolo si intitola: “Sihirli dünya, müzikli çocuk oyunu, 1 perde” ovvero, “Il mondo magico, un gioco per bambini in musica in un atto.”. La sala è quasi piena, all’incirca 500 posti. La storia è semplice ma tutto molto ben fatto: un attore, alter ego dei bambini spettatori, si sta annoiando, il sipario è chiuso e lui si gira e rigira inquieto su proscenio. Vorrebbe vedere la televisione ma la mamma non vuole. Questo è il massimo che sono riuscita a capire perché naturalmente parlano turco. Mentre il “bambino” se ne sta seduto e imbronciato escono ad uno ad uno i musicisti, le ballerine e i cantanti, tutti si presentano all’attore: il primo violino fa sentire una scala, il secondo violino una pizzicata, il flauto traverso un fischio, il clarinetto l’ancia, il violoncello fa vedere l’archetto e infine anche il pianoforte saluta. Poi si presentano le ballerine, giovanissime in body nero e tutù bianco fanno vedere i passi base, poi i cantanti, due soprano e un baritono fanno sentire la loro voce possente tanto che l’attore si spaventa. Si apre il sipario e compare un grande palcoscenico allestito con una scenografia generica da opera: un salone con una scalinata. Dopo qualche clownerie con le luci inizia un susseguirsi di arie  di opere celebri, i cambi sono tutti a vista, lo scopo è solo far divertire l’attore e quindi i bambini del pubblico, la musica è dal vivo e a volte i musicisti entrano nell’azione scenica con battute, come quando devono suonare Mozart e il primo violino insiste che bisogna avere la cravatta per poterlo ascoltare.

La prima aria è tratta dal “Il barbiere di Siviglia”, in turco!

Poi c’è il dialogo dei gatti sempre  di Rossini, qualche intermezzo ballato che non ho riconosciuto.

L'”Olimpia” di Offenbach genera qualche inquietudine tra i bambini, qualcuno piange, Enrico esclama “Ma è Lady Gaga!”. Finalmente finisce, la soprano è veramente brava. E subito si cambia, ancora, per interpretare Papaghena nel duetto con Papagheno che è già entrato in scena. Due enormi uccelli con tanto di zampe che duettano in scena, le ballerine volteggiano con dei nastri che vengono infine requisiti dalla  cantante dell’ultima aria: “Ali baba e i quaranta ladroni”, unici suoni orientali dell’intera mattinata che addormentano l’attore. Mentre egli dorme il sipario si chiude ed a uno ad uno escono i musicisti, le ballerine, i cantanti. L’attore si sveglia e i bambini applaudono, il sipario si riapre per gli applausi mentre tutti cantano la canzone Do Re Mi tratta da “Tutti insieme appassionatamente”.

Michele è felice, anche gli altri bambini lo sono. Non vedo l’ora di fargli vedere i video di Luzzati su Youtube.

Costo del biglietto per bambini e adulti: 5 lire cadauno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...