Il pericolo dei simboli

Attenzione ad usare i simboli con i bambini: Michele ha strappato le ali all’aereo e chiede: perché non vola?

In compenso parlando con altre mamme ho scoperto che la fase del rifiuto ha colto tutti i bambini in diversa maniera:

Una delle tre figlie di una diplomatica inglese vuole tornare a Beirut dove è nata, ha tre anni, problemi di cacca, pipì e malinconia.

Uno dei gemelli della diplomatica slovacca vuole tornare in Kenia, penultima loro destinazione. Malinconia, forse anche problemi di diuresi ma la mamma me lo ha detto in inglese. Ha tre anni.

Il figlio di una diplomatica italiana ha smesso di parlare per qualche mese quando è arrivato in Turchia all’età di due anni.

Mattei è nervoso.

Il figlio di una coppia franco- E qualche paese dell’est Europa che non mi ricordo, ha problemi di cacca, pipì e pianti notturni.

Insomma il rifiuto per il cambiamento di paese colpisce un po’ tutti, indifferentemente se vanno alla scuola inglese, americana o turca. Il che mi rassicura e ho iniziato a ricattare Michele: se ti fai la cacca addosso niente cartoni e la cacca te la pulisci da solo (anche una psicologa inglese mi sostiene in questo), ma non lo sgrido più e non gli compro più aerei dove mettere il cuoricino che poi perdono le ali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...