Pasqua

Abbiamo festeggiato la pasqua al Botanik park insieme a Mattei, Paul e Noemi di Ankara con relative famiglie. Come al solito io getto le conversazioni nella confusione linguistica visto il mio scarso inglese costringendo Anne e Sava al francese e Francesca all’italiano. E ancora non posso capire il turco di Arda.

Siamo tornati a casa tutti abbronzati e felici che non ci abbiano detto niente per il vino che abbiamo impunemente bevuto  insieme alla pasta al forno e ai sarma (involtini di foglie di vite). Le uova al cioccolato turche (fatte per noi poveri infedeli in una sola pasticceria nel quartiere delle ambasciate) erano una punizione divina e facevano risaltare per bontà gli ovetti kinder. Ma c’erano così come c’erano i campanari e il pane con le uova sode.

Domenica prossima saremo all’ambasciata rumena a festeggiare la pasqua ortodossa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...