Anakara e Dalì

Ankara guarda alcuni acquerelli sulla divina commedia di Dalì. Il museo di cera moderna è molto europeo, fa il verso al Beaubourg e ha gli spazi ampi e luminosi. Gli avventori sono molto interessati a questa piccola esposizione molto ben curata e si aggirano tra i dipinti con aria di chi sa. Gli ansaldini commentano i tubi. Michele fa resistenza passiva, fuori c’è un treno in disuso e ora in esposizione che gli interessa maggiormente. Il treno sta a ricordare che quell’edificio era una vecchia stazione ferroviaria ( anche questa una citazione parigina).

Usciamo e andiamo a Ulus al mercato. Ora siamo catapultati nella kasba più popolare dove nessuno conosce Dalì ma molte cose lo ricordano. Tutti urlano qualcosa, specialmente che ti faranno lo sconto su un coltello, acciuga, mattarello,  pollo, tubo per la stufa, quaglia, calzini, testa di agnello e  melanzane essiccate. Il mercato si svolge negli

stretti carrugi irti. Gli Ankaresi di Cankaya ( il nostro quartiere) non metterebbero mai piede qui dentro e non ho ancora capito il perché visto che tutto costa esattamente la metà (ecco il mio animo genovese che esce). Enrico si compra una spremuta d’arancia casalinga a un chiosco e Franco, un collega a progetto, accompagna Michele in un negozio di volatili vivi. Il commerciante cerca di mettere in tasca a Michele un paperotto piccolissimo. Poi gli fa accarezzare un pulcino. Usciti Michele entra in un altro negozio dove lo porto via prima che veda i negozianti che prendono a bastonate le gabbie dei pulcini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...