23 temmuz 2012

Abbiamo affittato il tuo cuore

E me ne dispiace

Il bollettino della precarietà infetta il nostro pane

E nel poco tempo che riusciamo a raccogliere

Piantiamo semi

Vogliamo far crescere una foresta

Dove le tue mani possano tornare a dipingere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...