Tunisia.

Enrico è partito per la Tunisia.

Destinazione Sfax, unico centro industriale del paese.

Durata trasferta: sei mesi ma dopo la Turchia ci aspettiamo qualunque cosa (che torni domani o che ci rimanga per degli anni).

Noi lo raggiungeremo a inizio settembre, io e Michele rimarremo in Tunisia per un paio di mesi, poi si vedrà.

Questa volta abbiamo evitato di chiedere una trasferta familiare visto i dubbi vantaggi che abbiamo avuto la volta scorsa.

Questa volta sappiamo che non possiamo fidarci di nessuno e che la sua azienda non ci proteggerà.

Questa volta l’alternativa è la cassa integrazione.

Viva L’Italia. 

Che da lontano è sempre più bella, 

come una donna in là con gli anni, 

che ricordiamo giovane.

Michele è contento di andare in Tunisia perché ci sono i cammelli e le oasi, c’è anche Tataouine dove vive Jabba de’ Hutt di Guerre Stellari. Non sa che tutti i bambini della sua età, 5 anni quasi, parleranno solo arabo.