Sousse e massaggi

Women-Burqini&Swimwear-store-Ma non posso fare l’hammam prima del massaggio, con lo scrub?

-Ma certo signora.

Il signore all’accoglienza del centro massaggi dell’albergo è sorridente e accondiscendente. La prima volta che l’ho incontrato mi ha proposto dei prezzi impossibili, la seconda volta ci ha accompagnato Sebastiano e i prezzi si sono ridotti a un terzo. Ora provo a tirare ulteriormente la corda anche se non mi piace contrattare.

Sto zitta e aspetto qualche secondo e poi chiedo:

-Quanto?

Mi dice un prezzo, faccio finta di nulla, me ne dice un altro, continuo a fare la sfinge. Che palle di sistema!

Riusciamo ad avere hammam, scrub, massaggio e piscina con le bolle riscaldata ad un prezzo più che accettabile. Posso sorridere ora? Togliermi la maschera da sciura che contratta?

L’hammam è misto, non dovrebbe esserlo ma siamo turisti che diamine! C’è una gradinata in marmo, in cima esce il vapore, un uomo grande e peloso si siede sul gradino più alto; ci salgo anche io. Il vapore esce da due bocchettoni e le goccioline mi bruciano la schiena; Enrico rimane in basso e, ogni tanto, va a bagnarsi i polsi con l’acqua fredda. L’ambiente è pulito.

Lo scrub è praticato da una donnona muscolosa, sulla sua faccia ottusa c’è scritto: “turisti che non capite nulla, ecco due secchiate di sapone e una strigliata”, rimpiango il Karacabey di Ankara.

Vengo affidata a una ragazza bruna che mi massaggia da capo a piedi, anzi da piedi a capo e mi unge come una sardina. Esco dondolando nelle ciabatte di plastica bianca. Enrico è già nella piscina con le bolle. Bolle, tante bolle, voglio un rapporto completo con tutti i getti d’acqua presenti in piscina! Enrico mi trasporta come una zattera tra le luci e le colonne, ci spruzziamo. Una donna incinta in tuta blu integrale (il burquini) passeggia in tondo in una vasca a idromassaggio bassa, altre due barbapapà nuotano vicino a noi che amoreggiamo con i getti d’acqua che ci sollevano il costume. Due ragazze in tutù (costume intero con gonnellina inserita) fanno acquagym attaccate a delle sbarre.

Michele è a pescare con il nonno Sebastiano e noi due ci godiamo una pausa dalla brutta Sfax.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...